Logo UICI

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

Sezione Provinciale di Roma

Copertina del libro Quel certo cicinin

Mascioli e i suoi cicinin

di Maria Delfina Tommasini

Il 30 novembre alle 17:00, presso i locali della sezione di via Mentana 2B, abbiamo incontrato la nostra amica (volontaria univoc) Maria Delfina Tommasini che ci ha presentato il suo nuovo libro "Mascioli e i suoi cicinin".

Il commissario Bruno Mascioli fa quello che sa fare meglio: indagare. Catapultato in una piccola città di provincia, Viterbo, e destinato alla questura di Bagnaia, si ritrova alle prese con una serie di casi. Compagno di inchieste l'agente Acquafresca, nativo dei luoghi e quindi fonte di innumerevoli conoscenze che aggiunte alle ciance che si fanno nel forno della Rosina, innamorata non corrisposta del commissario, sono essenziali per giungere alla scoperta della verità, alla quale per arrivare il Mascioli non si fa scrupoli di fare uso di fantasiosi travestimenti. In sottofondo piatti e vino della tradizione locale, panini con la porchetta e birre gelate, boschi di castagni e faggete. Le mura medievali di Viterbo e quelle di Bagnaia ci riportano indietro nel tempo; dal mondo misterioso e affascinante degli Etruschi alle Terme dei Papi per arrivare sulle sponde del rilassante lago di Vico che non deve, però, trarre in inganno perché, come dicono i locali, "ogni anno si fa un amico". In questo contesto si snodano le indagini e il commissario Mascioli dovrà districarsi fra cicinin di strane premonizioni e di situazioni surreali; dovrà fare i conti con ricordi che riemergono e mettere in atto tutto il suo intuito navigando fra bugie e mezze verità estrapolate fra i tanti "si dice che". E soprattutto dovrà andare a scavare dietro quell'assolutamente sì, assolutamente no ormai di moda nell'interloquire comune per arrivare alla scoperta dell'autore del crimine, a volte sembrando quasi un pinnuto fuor d'acqua, a differenza del suo coinquilino: un pesce rosso dal fiuto premonitore che nell'acqua fluttua beato o... quasi.

L'autrice:

Maria Delfina Tommasini è nata a Roma, dove vive e lavora. Ha partecipato a laboratori di scrittura creativa, ottenendo riconoscimenti in svariati premi letterari. Ha pubblicato racconti in diverse antologie: Q'anto t'amo (Damster Edizioni), Chi ha ucciso Renzi? (Montegrappa Edizioni), Va in scena la commedia umana (L'Erudita), Micol – Racconti della memoria (Laboratorio Gutenberg), Polvere sotto il divano (Perrone Editore), La fattoria dei casi umani (L'Erudita). Ha pubblicato inoltre un romanzo scritto a più mani, Pazzo thriller (Edizioni Cento Autori). Quel certo cicinin è il suo primo romanzo per Alter Ego Edizioni.

 

 

Centro di Promozione Tiflotecnica
Dona il 5 per mille all'U.I.C.I. di Roma
cinque per mille
Codice Fiscale: 80209970583