Logo UICI

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

Sezione Provinciale di Roma

 

Comunicato del 1 ottobre 2015

 

Cari amici, non avrei mai creduto di dovervi scrivere queste poche righe.

Dopo quasi venti anni di convenzione per il servizio di accompagnamento, il Comune di Roma ha interrotto tale convenzione. La convenzione che ha permesso a tutti noi di espletare la maggior parte delle attività quotidiane, come visite mediche, terapie, recarsi al lavoro, andare negli uffici, fare la spesa ed altro. Il 30 settembre il V Dipartimento del Comune ha comunicato, via fax, che da domani non rinnoverà la convenzione, in attesa di un fantomatico bando pubblico.

Nonostante il Comune sia in ritardo con i rimborsi dal mese di aprile, la nostra Sezione ha continuato ad erogare il servizio di accompagnamento. Purtroppo nostro malgrado, da luned́ saremo costretti ad interromperlo in attesa di ulteriori sviluppi. Sembra incredibile che ancora una volta i tagli, e i disservizi prodotti nella nostra città, vengano scaricati sui disabili in generale, e in particolare sui ciechi e gli ipovedenti di Roma.

Pertanto siete fortemente invitati a partecipare numerosi, al sit-in che si terrà martedi 6 ottobre alle ore 16 presso il Campidoglio, chiedendo di essere ricevuti dal sindaco on. Ignazio Marino, e dall'Assessore alle Politiche Sociali, on. Francesca Danese.

Segue la nota da noi inviata al Sindaco, alla Giunta e ai Capi Gruppo della maggioranza capitolina, e vi invito a manifestare con i consiglieri comunali il nostro forte sdegno.

Cordiali saluti

Il Presidente Giuliano Frittelli

 

 

Roma 30/09/2015

On.le Sindaco Ignazio Marino

On.le Assessore Francesca Danese

p.c On.le Presidente Daniela Tiburzi

On.le Assessori Comune di Roma

On.le Capigruppo di maggioranza

Prot. 947 / 6 B/ 15 l.s

On.le Sindaco e On.le Assessore,

vengo a scrivere per manifestare lo sconcerto e l'amarezza, di tutti i ciechi e gli ipovedenti di Roma, per la decisione assunta dal V° dipartimento politiche sociali di non rinnovare la convenzione in essere tra la Sezione U.I.C.I. di Roma e Roma Capitale per il fondamentale servizio di accompagnamento dei ciechi e ipovedenti di Roma, in scadenza il 30 settembre 2015, comunicata alla scrivente a mezzo fax il 30 settembre stesso.

Sembra incredibile che, nell'attesa di un fantomatico bando, senza alcuna indicazione sulla tempistica di tale realizzazione, nelle more non si sia provveduto a garantire il proseguimento di un servizio vitale per i ciechi, e altrettanto grave, che la scrivente venga considerata solo come un erogatore di servizi, mentre è a tutti noto che dal 1920 è l'unica Associazione che ha l'onere e l'onore, nonché le competenze, di rappresentare e tutelare i ciechi e gli ipovedenti, nonché gli interventi ad essi dedicati.

Dal 1996 in poi (tramite bandi pubblici o affidamenti), l'U.I.C.I di Roma ha garantito ai non vedenti l'espletamento delle attività quotidiane e il loro accompagnamento in una città difficile come la nostra Capitale.

Infatti, grazie a detto servizio, è stato possibile accompagnare al lavoro, a visite mediche, terapie ed attività sociali e di vita quotidiana centinaia di cittadini romani non vedenti o ipovedenti, quei cittadini che non trovano nei servizi offerti da Roma Capitale una risposta adeguata.

Il servizio da noi offerto si caratterizza anche per la possibilità di "assistere" oltre che "trasportare" i ciechi.

Mi sembra assurdo che, ancora una volta, siano i ciechi a scontare tutto cị che ha vissuto Roma Capitale con tagli e disservizi.

Pertanto martedi 6 ottobre 2015 alle ore 16 ci vediamo costretti a tenere un sit-in di protesta in Campidoglio con l'invio di comunicati stampa per far conoscere alla cittadinanza la disattenzione nei riguardi dei disabili, chiedendo di essere ricevuti contestualmente dall'On.le Sindaco di Roma Ignazio Marino e dall' On.le Assessore Francesca Danese per trovare una necessaria e tempestiva soluzione.

Noi chiediamo di dimostrare l'attenzione di tutta la giunta capitolina, con fatti concreti e non con parole, verso i propri concittadini più fragili, assicurando loro la ripresa di un servizio fiore all'occhiello della nostra città e indispensabile per i ciechi e ipovedenti di Roma.

In attesa del richiesto incontro, per martedi p.v., porgo cordiali saluti.

Il Presidente Provinciale

Giuliano Frittelli

 

 

Centro di Promozione Tiflotecnica
Dona il 5 per mille all'U.I.C.I. di Roma
cinque per mille
Codice Fiscale: 80209970583