Logo UICI

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

Sezione Provinciale di Roma

 

Comunicati del 27 ottobre 2017

 

1° Comunicato: Tirocinii lavorativi per disabili

2° Comunicato Visita guidata a Villa Lante

3° comunicato: Corsi di maglia e cucito in sezione

4° Comunicato: Audiodescrizione al Teatro Argentina

 

1° COMUNICATO

Cari amici,

Volevamo informarvi su alcuni risultati raggiunti in ambito lavorativo.

nella mattinata del 24 ottobre 2017 , insieme al Presidente Regionale UICI del Lazio e alla socia Simona Cassano, abbiamo preso parte alla presentazione dei nuovi tirocini lavorativi per disabili, che si è svolta presso la sala Tevere della Regione Lazio.

Sono intervenuti, per tale occasione, il Presidente Nicola Zingaretti e l’Assessore al Lavoro Lucia Valente.

Come ben sapete è un’iniziativa che, la nostra sezione sta favorendo e spingendo, da molto tempo, poiché rappresenta una splendida opportunità, per far conoscere persone con disabilità alle Aziende e per intraprendere, insieme, un percorso formativo che potrà dare sbocchi occupazionali.

Inoltre, come sezione di Roma e Consiglio Regionale del Lazio dell’UICI, in questi ultimi mesi, siamo riusciti ad ottenere, un punteggio aggiuntivo in base all’anzianità di iscrizione al collocamento nei bandi per centralinisti, che fino a poco tempo fa non era per nulla presa in considerazione.

Infine, è gradito informarvi che, dopo tanti anni, siamo riusciti ad ottenere il pagamento delle rette per i corsi extraregionali, da parte della Regione Lazio, come ad esempio per il corso per centralinisti dell’istituto Cavazza di Bologna al quale parteciperanno 9 soci.

Nel rendervi partecipi dei risultati ottenuti, teniamo a ricordare che l’Unione,  tra incontri amministrativi e politici, porta avanti un lavoro, assiduo e continuativo, di confronto nei molti tavoli aperti con la Regione Lazio. 

Cordialmente,

Il PRESIDENTE

Giuliano Frittelli

2° Comunicato

Il comitato Turismo e cultura organizza una gita a Viterbo domenica 5 Novembre.

Appuntamento alle ore 8 , con partenza ore 8,20, a Castro Pretorio fermata metro, lato Biblioteca Nazionale. In mattinata  visita  guidata della splendida Villa Lante, con le palazzine Gambara e Montalto, e  del vasto giardino ricco di fontane fra le quali quella del Pegaso. Seguirà il pranzo in un locale caratteristico e nel pomeriggio la visita al museo e alla casa di Santa Rosa. Rientro a Roma in serata. La quota di partecipazione comprendente la guida e il pranzo è di e. 26,00 a persona, i volontari sono a carico dei soci  .Il pulmann è offerto dall'unione). Prenotazioni entro giovedì 2 Novembre a  Rosella tel 3382348555 o Irene tel 3470034248.

3° COMUNICATO

 

Il Comitato Cultura e tempo libero, comunica a tutti i soci, che dal mese di Novembre, inizieranno le lezioni del corso di maglia e cucito anche il Venerdì mattina dalle ore 9.30 alle 11.30. il corso si svolgerà nei locali della sezione, in via Mentana 2B.

            Per partecipare al corso,  sarà richiesta una quota di 10 euro ogni cinque lezioni,  che si utilizzeranno per l’acquisto di tutto il materiale occorrente per lo svolgimento del corso stesso.

            Gli interessati, possono prenotarsi e avere informazioni chiamando, Irene tel n. 3470034248, o Rosella tel n.3382348555

4° COMUNICATO

Domenica 12 novembre 2017 Teatro argentina largo torre argentina audio descrizione a cura di isiviu dello spettacoloCopenaghen, di Michael Frayn
traduzione Filippo Ottoni e Maria Teresa Petruzzi
regia Mauro Avogadro

con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e con Giuliana Lojodice

orari spettacolo

 domenica ore 17.00

durata 
1 ora e 50 minuti più intervallo

"Un formidabile thriller scientifico-politico a tre voci alla vigilia del primo devastante uso della bomba atomica."


«Penso che sarebbe stato un errore imperdonabile pensare di dar vita ad una Compagnia teatrale che porti il mio nome senza pensare all’opportunità di rimettere in scena uno spettacolo come Copenaghen» – racconta Umberto Orsini, interprete con Massimo Popolizio e Giuliana Lojodice del celebre testo di Michael Frayn. Un trio di attori dal grande spessore che, diretti da Mauro Avogadro, sanno mettere in evidenza i diversi piani di lettura e interpretare i personaggi dando risalto alle loro molteplici sfaccettature psicologiche. In un luogo che ricorda un’aula di fisica, immersi in un’atmosfera quasi irreale, Niels Bohr, sua moglie Margrethe e Werner Heisenberg parlano di cose successe in un lontano passato, quando tutti e tre erano ancora vivi. Il loro tentativo è chiarire che cosa avvenne nel lontano 1941 a Copenaghen quando improvvisamente il fisico tedesco Heisenberg fece visita al suo maestro Bohr in una Danimarca occupata dai nazisti. Il soggetto di quella conversazione ancora oggi resta un mistero e per risolverlo la Storia ha avanzato svariate tesi: questo è il fulcro intorno al quale ruota la pièce. La struttura con cui vengono enunciate le diverse ipotesi richiama metaforicamente i Principi di Indeterminazione e di Complementarietà della teoria della relatività di Einstein. «Non è possibile una sola verità o una sintesi efficace delle diverse verità, perché una verità è semplicemente un punto di vista, il punto di vista di chi l’ha enunciata. Tutto è umano, niente è assoluto».

Per info e prenotazioni Barbara Marsala: 3336818794, per accompagnamenti messi a disposizione dalla sezione ad opera di volontari univoc Rosanna D’Amato: 3476479023.


 

 

Centro di Promozione Tiflotecnica
Dona il 5 per mille all'U.I.C.I. di Roma
cinque per mille
Codice Fiscale: 80209970583