Logo UICI

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

Sezione Provinciale di Roma

 

Comunicati del 20 ottobre 2015

 

1° Comunicato: Giornata nazionale del cane guida.

2° Comunicato Convegno Banca D'Italia: accessibilità e disabilità visive

3° Comunicato Concorso su codice di lettura e scrittura Braille

1° Comunicato

Cari amici, vi scrivo queste poche righe, per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alla passeggiata di venerdi' scorso, in occasione della giornata nazionale del cane guida. L'evento ha visto la partecipazione di quasi 100 persone tra soci e volontari. La passeggiata iniziata dalla nostra sezione, si è conclusa in campidoglio, dove siamo stati ricevuti dalla Presidente dell' Assemblea Capitolina Valeria Baglio, dall'Assessore alle Politiche Sociali Francesca Danese, dalla Consigliera Erica Battaglia, e dalla Presidente commissione Politiche Sociali Daniela Tiburzi, la quale ci ha accompagnati per tutto il tragitto insieme a noi. Successivamente vi è stata anche una dimostrazione di alcune scuole cani guida. Un momento molto bello è stato quando a piazza Venezia insieme al Presidente nazionale Mario Barbuto, siamo saliti in Campidoglio scortati dai vigili. Molti cittadini ci hanno chiesto cosa stavamo facendo, e i nostri cani guida, hanno interessato numerose persone. Una comitiva giapponese non finiva di fotografarci. Concludo ringraziando ancora una volta i nostri volontari, che hanno reso possibile tutto questo. Come del resto rendono possibile tutte le nostre attività. Colgo l'occasione per salutarvi cordialmente.

Il Presidente

Giuliano Frittelli

2° Comunicato

Spettabili rappresentanti di Associazioni e Fondazioni

Con preghiera di estendere l'invito agli interessati vostri associati.

image001.jpg

La Banca d'Italia ha il piacere di invitarLa al convegno

Accessibilità e disabilità visive:

Tecnologie, processi, iniziative per i lavoratori e per gli utenti dei servizi.

che si terrà il 27 ottobre 2015 alle ore 9.45

presso il Centro Convegni della Banca d'Italia, Via Nazionale 190.

La Banca d'Italia organizza per il 27 ottobre un workshop sul tema "Accessibilità e disabilità visive: Tecnologie, processi, iniziative per i lavoratori e per gli utenti dei servizi", con l'intento di promuovere l'inserimento delle persone con disabilità visiva nel contesto lavorativo e consentire loro una piena fruizione dei servizi offerti alla collettività.

Nel corso del workshop, che si svolgerà secondo il programma allegato, si discuteranno dei progressi compiuti nel contesto esterno, delle azioni intraprese dalla Banca d'Italia, degli interventi da realizzare e degli strumenti adottabili. La dimensione è quella del confronto, utile per sviluppare nuove idee.

Mi auguro che lei possa partecipare e favorire la partecipazione dei suoi colleghi e associati. A questo riguardo la pregherei di segnalare le adesioni alla casella SERVIZIO.RIU.POLITICHEDELPERSONALE@bancaditalia.it, utilizzando il modulo allegato.

La ringrazio molto per l'attenzione e le invio i più cordiali saluti.

Letizia Radoni

Responsabile dell'obiettivo strategico della Valorizzazione della diversità

Via Nazionale, 91 – 00184 Roma – Tel. 06 4792 3997

Cell. 335 1017482

letizia.radoni@bancaditalia.it

3° Comunicato

CLUB ITALIANO DEL BRAILLE

Associazione di Promozione Sociale

CONCORSO SUL CODICE DI LETTURA E SCRITTURA "LOUIS BRAILLE"

R E G O L A M E N T O

Articolo 1

Il Club Italiano del Braille con sede legale in Roma e sede operativa in Milano - Via Mozart, 16 - in collaborazione con l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, la Biblioteca Italiana per i Ciechi "Regina Margherita", la Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi, l'Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità (I.A.P.B.), la Stamperia Braille dell'U.I.C.I. di Catania, il Centro "Helen Keller" di Messina, l'Istituto dei Ciechi di Milano, l'Istituto "Francesco Cavazza" di Bologna, al fine di favorire la conoscenza, potenziare la diffusione e incrementare l'utilizzo del sistema di lettura e di scrittura Braille su tutto il territorio nazionale, indice il concorso nazionale "Un alfabeto a punti per leggere e scrivere. Utilità e universalità nell'era della tecnologia", intitolato a Louis Braille.

Louis Braille (Coupvray, 4 gennaio 1809 – Parigi, 6 gennaio 1852), non vedente francese, ideò il codice tattile di lettura e scrittura (che da lui prese il nome) utilizzato dalle persone non vedenti.

Articolo 2

Il concorso si articola nelle seguenti cinque categorie:

1. Scuola Primaria primo ciclo

2. Scuola Primaria secondo ciclo

3. Scuola Secondaria di I grado

4. Scuola Secondaria di II grado (biennio)

5. Scuola Secondaria di II grado (triennio)

Le classi partecipanti dovranno presentare un elaborato sul tema "Un alfabeto a punti per leggere e scrivere. Universalità ed utilità nell'era della tecnologia" commisurato alla categoria di appartenenza.

L'elaborato dovrà essere composto da non più di 5 cartelle in formato ".pdf" accessibile (VEDERE NOTA) e potrà essere corredato di disegni in rilievo nella misura di due per ciascun elaborato e integrato con una versione Braille. L'elaborato dovrà essere trasmesso in allegato alla domanda di partecipazione in tre copie sia nella versione ".pdf" che in quella Braille se presente.

La domanda di ammissione al concorso dovrà essere trasmessa per raccomandata con ricevuta di ritorno o con raccomandata a mano alla Sezione Provinciale dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di competenza (l'elenco è consultabile al sito: http://www.uiciechi.it/organizzazione/regioni/indiceregioni.asp) entro e non oltre il 31 dicembre 2015.

Per il rispetto dei termini di cui al punto precedente, farà fede il timbro postale o il timbro della Sezione Provinciale U.I.C.I. qualora consegnata con raccomandata a mano.

Articolo 3

Sono ammessi al concorso, per l'assegnazione dei rispettivi premi, una classe per ogni sezione delle scuole ordinarie pubbliche e private.

Sono esclusi dalla partecipazione le classi vincitrici di una delle precedenti edizioni del concorso.

Ogni classe può partecipare con un solo elaborato.

Articolo 4

Il concorso si svolgerà su tre livelli:

LIVELLO "A" Provinciale - il Club Italiano del Braille invierà il bando del presente concorso a tutte le Sezioni Provinciali dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti che ne cureranno la diffusione sul territorio di competenza e forniranno la loro assistenza per la presentazione delle domande di iscrizione.

Presso ciascuna Sezione Provinciale dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sarà opportunamente costituita una Commissione giudicatrice composta da almeno tre persone di cui il Presidente della Sezione Provinciale dell'U.I.C.I. o un suo delegato che ne assumerà la presidenza. Della Commissione dovrà far parte un rappresentante dell'Ufficio Scolastico territorialmente competente.

La Commissione procederà all'esame degli elaborati presentati per le cinque categorie e stilerà apposita graduatoria. Le classi che risulteranno prime nelle rispettive graduatorie di merito saranno ammesse al livello regionale.

Le graduatorie provinciali dovranno essere espresse in trentesimi e le selezioni dovranno concludersi entro il 15/01/2016.

LIVELLO "B" Regionale - Presso ciascun Consiglio Regionale dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti verrà costituita una Commissione giudicatrice regionale composta da almeno tre persone di cui il Presidente del Consiglio Regionale dell'U.I.C.I. o suo delegato che ne assumerà la presidenza. Della Commissione dovrà far parte un rappresentante dell'Ufficio Scolastico Regionale di competenza.

La Commissione procederà all'esame degli elaborati presentati per le cinque categorie e stilerà apposita graduatoria. Le classi che risulteranno prime nelle rispettive graduatorie di merito saranno ammesse al livello nazionale.

Le graduatorie regionali dovranno essere espresse in trentesimi e le selezioni dovranno concludersi entro il 31/01/2016.

LIVELLO "C" Nazionale - il Club Italiano del Braille costituirà una Commissione giudicatrice nazionale che sarà composta dal Presidente del Club Italino del Braille o suo delegato che la presiede, dal Presidente della Biblioteca Italiana per i Ciechi "Regina Margherita" o suo delegato, dal Presidente Nazionale dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti O.N.L.U.S. o suo delegato, dal Presidente della Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi o suo delegato, dal Presidente della Stamperia Braille dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Catania o suo delegato, da un rappresentante del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

La Commissione, nello svolgimento delle proprie attività concorsuali, seguirà i medesimi criteri indicati per le Commissioni provinciali e regionali. La Commissione, con proprio insindacabile giudizio, proclamerà un vincitore per ciascuna delle cinque categorie di scuole. La fase nazionale si concluderà entro il 15/02/2016.

Articolo 5

Gli oneri relativi al funzionamento delle Commissioni giudicatrici per i livelli "A" e "B" sono a totale carico rispettivamente delle Sezioni e dei Consigli Regionali dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.

Le spese di viaggio, vitto e alloggio sostenute dai rappresentanti delle classi vincitrici per la partecipazione alla cerimonia di consegna dei premi, preventivamente autorizzate, e le spese sostenute da parte dei componenti la commissione del livello "C" saranno a totale carico del Club Italiano del Braille.

Le classi vincitrici delle due sezioni di Scuola Primaria riceveranno un bonus del valore di 500,00 (cinquecento/00) Euro da utilizzare per l'acquisto di materiali e strumenti didattici.

Le classi vincitrici della sezione di Scuola Secondaria di I grado e di Scuola Secondaria di II grado (biennio) riceveranno un bonus del valore di 750,00 (settecentocinquanta/00) Euro da utilizzare per l'acquisto di materiali e strumenti didattici.

La classe vincitrice della quinta categoria riceverà un bonus del valore di 1.000,00 (mille/00) Euro da utilizzare per l'acquisto di materiali e strumenti didattici.

Articolo 6

I giudizi e le valutazioni espressi dalle Commissioni, come qualsiasi altro elemento del concorso, correlato alle persone, sono soggetti al vincolo della riservatezza, in analogia a quanto previsto per gli esami di Stato.

NOTA

Un file .PDF accessibile è un file in cui sono state predisposte tutte le regole di accessibilità definite nelle linee guida Adobe per l'accessibilità dei file .PDF <http://www.adobe.com/enterprise/accessibility/pdfs/acro7_pg_ue.pdf> e verificato con lo strumento Controllo completo di Acrobat Pro (Avanzate > Accessibilità > Controllo completo). Un file .PDF che corrisponda alle richieste delle linee guida per l'accessibilità di Adobe potrà essere letto con uno screen reader, i contenuti potranno essere sottoposti a ingrandimenti senza perdita di informazioni o dover ricorrere alla barra di scorrimento orizzontale del reader (.PDF "flessibile"), sarà possibile cambiare i colori di testo e sfondo liberamente (Modifica > Preferenze > Accessibilità), sarà dotato di segnalibri (Vista > Pannelli di navigazione > Segnalibri) e di un corretto ordine di lettura e potrà essere consultato utilizzando il tasto Tab.

Si possono riassumere le caratteristiche di un .PDF accessibile in quattro punti:

1. Il documento è composto da testo, e non da immagini che rappresentano testo

2. Se sono presenti moduli e campi, devono essere accessibili

3. La struttura del documento deve essere delineata da tag

4. L'ordine di lettura deve essere chiaro e facile da seguire anche quando il documento viene sottoposto a ridisposizione (Vista > Zoom > Ridisponi) e ingrandimento.

 

 

Centro di Promozione Tiflotecnica
Dona il 5 per mille all'U.I.C.I. di Roma
cinque per mille
Codice Fiscale: 80209970583